venerdì 01 dicembre 2017 • 11:30 - 13:30
Convegno in Teatro Trentini

La sessione intende presentare le tecnologie assistive per facilitare l’accesso alla formazione durante tutto il
ciclo di vita di una persona con disabilità: dal mondo della Scuola all’Università. In particolare, ricercatori
delle Università Italiane afferenti al Laboratorio Nazionale Assistive Technology (AsTech) del Consorzio
Interuniversitario Nazionale per l’Informatica (CINI) presenteranno le ricerche in atto relative alle tecnologie
per facilitare l’accesso al materiale didattico (libri di testo, articoli scientifici, grafici, etc.) con particolare
riferimento agli studenti con disabilità sensoriali.

Organizatori:
– Luca Fanucci, Alessandro Mazzei, Paolo Prinetto, Fabio Salice: Laboratorio Nazionale AsTech CINI
– Nicola Gencarelli, Cristina Manfredini, Andrea Magalotti: Fondazione ASPHI Onlus

Moderatore:
Luca Fanucci: Università di Pisa, Direttore Laboratorio Nazionale AsTech CINI

  • Gli ausili tecnologici al servizio della formazione universitaria
  • Luca Fanucci, Alfonso Curreri Università di Pisa

  • Accessibilità delle STEM all’università: grafici, formule e formati per articoli scientifici
  • Silvia Mirri, Vincenzo Rubano Università di Bologna

  • Tecnologie assistive per l’accesso a testi scientifici da parte di disabili visivi
  • Giuseppe Airò Farulla, Tiziana Armano, Massimo Borsero, Anna Capietto, Sara Kobal,
    Nadir Murru, Angelo Panzarea, Alice Ruighi, Ester Tornavacca
    Università di Torino e Politecnico di Torino

  • Tecnologie assistive per l’accesso all’informazione grafica per persone con disabilità visiva
  • Simone Marinai, Samuele Capobianco, Zahra Ziran Università di Firenze

  • La piattaforma indossabile vEyes Wear al servizio della formazione di persone con disabilità
    visiva
  • Massimiliano Salfi Università di Catania e vEyes Onlus

  • Partecipazione assistita di soggetti non udenti a eventi formativi mediante trascrizione real-time
  • Giuseppe Iaffaldano, Fabio Calefato, Filippo Lanubile Università di Bari

I commenti sono chiusi.