sabato 02 dicembre 2017 • 10:00 - 13:00
Seminario in Sala F

La quarta rivoluzione industriale è legata ad una rapida evoluzione delle tecnologie che

integrano aree quali: la robotica, l’intelligenza artificiale, la comunicazione e il linguaggio naturale, il riconoscimento di immagini e l’analisi di high speed data (dati in movimento).

La robotica, in particolare, condizionerà profondamente il mondo del lavoro nei prossimi anni: questo assunto sembra essere ormai condiviso dalla quasi totalità degli specialisti del settore.

Il tema del rapporto tra lavoro e robotica, tuttavia, non è ancora stato esplorato esaustivamente dal punto di vista del lavoratore con disabilità. Le ripercussioni possono essere contemporaneamente positive e negative, anche se a livello di letteratura scientifica l’attenzione è stata posta maggiormente sui lati positivi. La robotica può avere l’effetto di incrementare significativamente l’occupabilità delle persone con disabilità;

inoltre, potrebbe mettere a disposizione dei lavoratori con disabilità dei “colleghi robot” in grado di supportare in modo significativo lo svolgimento delle attività quotidiane. Al contempo, la robotica minaccia l’esistenza di diversi posti di lavoro, resi superflui da uno sviluppo tecnologico sempre più avanzato.

Quale, dunque, il rapporto tra queste due tendenze? Come coniugare in modo virtuoso automatizzazione e impiego della robotica nel mondo del lavoro con l’empowerment delle abilità lavorative delle persone con disabilità? E quali le buone prassi maturate in questo campo? Il seminario fornirà l’occasione per esplorare il rapporto tra lavoratore con disabilità e robotica, ponendo in luce punti di forza e punti di debolezza e delineandone le principali sfide per il futuro.

 

Coordinatore  Filippo Renga – Politecnico di Milano

  • Il robot al lavoro
  • Ludovica Scarfì  –  Ecosystem development manager IBM Italia

  • ll robot come assistente
  • Francesco Levantini IBM ITALIA – ASPHI

  • Il progetto INCLUSIVE: “Interfacce uomo-macchina intelligenti e adattive per un ambiente
    di lavoro inclusivo
  • Toschi Elisabetta Mechatronics and Motoristics Strategic Development ASTER S. Cons. p. A.

  • Sintesi e conclusioni
  • Coordinatore Filippo Renga – Politecnico di Milano

I commenti sono chiusi.