giovedì 30 novembre 2017 • 14:30 - 17:30
Seminario in Sala G

 
Quando il bisogno aguzza l’ingegno. Nel seminario saranno presentate esperienze di
innovazione tecnologica per la disabilità sviluppate dal basso e fuori dal mercato
tradizionale. In particolare verranno presentate esperienze d’incontro e contaminazione tra>
famiglie, persone con disabilità e operatori sociosanitari da un lato e makers, fab lab,
designer e scuole dall’altro.
 

  • La rete Make to Care: come è nata l’idea
  • Filippo Cipriani (Sanofi Genzyme) e Stefano Maffei (Polifactory)

  • Mirrorable: guardando si impara e ci si riabilita.
  • Francesca Fedeli (FighttheStroke)

  • Hackability: trasformare il DIY (Do it Yourself) delle persone con disabilita’ in design ad impatto sociale
  • Carlo Bocazzi Varotto (Hackability)

  • Tutta un’altra musica: essere logopedista e maker
  • Daniele D’Arrigo

  • Il coding con Scratch per la disabilità in un percorso di alternanza scuola – lavoro
  • Tommaso Cappucci Pavone (studente I.T.C. Rosa Luxemburg)

  • Opencare: quando la cura parte dalla tua comunità
  • Francesco Perego (WeMake)

  • Terapia occupazionale e videogiochi accessibili con la stampante 3D
  • Roberta Vannini (Ospedale Montecatone di Imola) e Luca Enei (Fondazione ASPHI)

  • UNICO: oggetti co-progettati da maker, terapisti, bambini con disabilità e le loro famiglie
  • Enrico Bassi (Opendot)

I commenti sono chiusi.